Area riservata

News I.S.I Hodierna

OFFERTA FORMATIVA A.S. 2018/2019

Ecco il nostro percorso di studi – articolato in quattro livelli d’istruzione -, che accompagna lo studente dalla scuola dell’infanzia all’ESABAC, il duplice diploma che permette di conseguire simultaneamente il diploma di Esame di Stato e il Baccalauréat.

Sono aperte le iscrizioni per l’anno scolastico 2018/2019. Dalla sezione Moduli e documentidel nostro sito è possibile scaricare la  domanda di iscrizione A.S. 2018-2019 e il contratto prestazione scolastica A.S. 2018-2019

 

Altri 16 diplomati: un bilancio di soddisfazione e successi per l’Istituto G.B. Hodierna di Tunisi

Il 30 giugno si è svolta presso l’Istituto italiano di Tunisi “G. B. Hodierna” la consegna dei diplomi agli studenti che hanno brillantemente completato il primo e il secondo ciclo di istruzione. La fine degli esami ha sempre rappresentato un momento di gioia per gli studenti, le loro famiglie e i docenti che preparano gli alunni per questa importante prova, ma si tratta anche di un momento fondamentale perché sono il punto di conclusione di un percorso scolastico. Per gli alunni delle scuole medie si aprono le porte degli istituti di secondo grado, mentre per i ragazzi del liceo giunge il momento di scegliere se intraprendere la carriera universitaria oppure avventurarsi nel mondo del lavoro.

A rimarcare l’importanza di questo bivio nella vita di un adolescente, è stata la presidente di commissione, la prof.ssa Daniela Gennaro, Dirigente Scolastica in servizio presso il Consolato Generale d’Italia a Parigi, la quale ha simpaticamente ricordato a tutti i presenti alla cerimonia quanto sia traumatico quell’esame di conclusione del secondo ciclo di studi: chi di noi non ha sognato, almeno una volta nella vita, anche a distanza di anni di essere impreparato o di non riuscire a superarlo? La presidente si è inoltre complimentata calorosamente con tutti gli studenti per la preparazione, che ha permesso loro di portare a termine in maniera eccellente il percorso di studi iniziato 4 anni or sono. Un plauso speciale lo ha poi voluto dedicare a tutti coloro che ogni giorno con sacrificio e passione rendono vivo e vitale l’istituto Hodierna di Tunisi. La presidente ha infatti ringraziato la dirigenza, il comitato ProScuola e il personale per l’accoglienza che è stata riservata a lei e a tutti i membri della commissione esterna dell’esame, sottolineando che raramente, nelle scuole estere in cui ha presieduto, ha trovato un clima così amichevole, conviviale e gioioso.

Sua Eccellenza l’Ambasciatore italiano a Tunisi Lorenzo Fanara ha sottolineato come la formazione, la preparazione, la serietà e la determinazione siano la marcia più degli studenti italiani,quando nel villaggio globale si confronteranno con altri studenti. Del resto il sistema scolastico italiano resta ad oggi uno dei migliori al mondo. Per S.E. studiare italiano in Tunisia, un paese democratico che ancora oggi deve fare i conti con gli estremismi, è fondamentale dato che proprio noi italiani, cittadini di una superpotenza culturale, possiamo essere un presidio formativo di lotta intellettuale contro ogni fanatismo e ogni dogmatismo violento, attraverso la libertà, la tolleranza e i valori che sono scolpiti nella nostra carta costituzionale e che devono essere il fulcro della formazione scolastica.

A conclusione dell’evento la Dirigente Scolastica, prof.ssa Clotilde Piazza, ha omaggiato Sua Eccellenza di una foto ricordo della rappresentazione teatrale di Medea portata in scena al Festival Internazionale dei Giovani di Palazzolo Acreide (Sr) a testimonianza del fatto che il duro lavoro svolto a Tunisi possa avere eco anche al di fuori della nostra piccola comunità italo-tunisina.

 

Chiusura anno scolastico 2017/2018

Con l’iniziativa “Disegni al vento”  e la messa in scena di “Romeo e Giulietta” degli alunni della scuola media, si è concluso il nostro straordinario anno scolastico!
A tutti i nostri studenti e alle loro famiglie auguriamo delle serene vacanze. Ai maturandi e agli alunni della terza media il nostro più sincero in bocca al lupo per gli esami!
Arrivederci a settembre!

 

Viaggio d’istruzione: Siracusa e Catania

Si è da poco conclusa un’altra bellissima esperienza, che ha arricchito enormemente questo anno scolastico. Ripensando a tutto quello che abbiamo fatto,  sembra incredibile che questo viaggio sia durato solo pochi giorni.

Prima abbiamo recitato nel festival del teatro internazionale dei giovani e siamo stati ospiti dell’INDA alle rappresentazioni delle tragedie greche. Poi abbiamo esplorato le meraviglie archeologiche e architettoniche di Siracusa e della splendida Ortigia, dove abbiamo alloggiato. Infine abbiamo visitato il centro storico di Catania, con i suoi vicoli e i resti dell’antica città romana. E poi ancora il museo Paolo Orsi, la mostra su Toulouse Lautrec, lo spettacolo di pupi siciliani, l’esposizione su Archimede e Leonardo, la casa delle Farfalle…

Tutto questo conferma che la nostra cara Italia non cessa mai di stupirci, perché è una scuola a cielo aperto. Conoscerla e riscoprirla è un piacevole dovere per noi dell’Hodierna di Tunisi.

 

Iscrizioni A. S. 2018/2019

Si comunica che a partire dal 2 Maggio 2018 sono aperte le iscrizioni per l’anno scolastico 2018/2019. È possibile scaricare dalla sezione Moduli e documenti del nostro sito:

 

Domanda di iscrizione A.S. 2018-2019

 

Contratto prestazione scolastica A.S. 2018-2019

 

Patto Educativo di Corresponsabilità

 

Per il perfezionamento della pratica di iscrizione, l’Ufficio Segreteria resta a disposizione nelle ore di ricevimento: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8:15 alle 10:00.

Per altre informazioni:  info.isihodiernatunisi@gmail.com

 

Festa della mamma 2018

Per celebrare la Festa della Mamma i nostri alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria hanno voluto realizzare un messaggio di auguri da affigere fuori dalla scuola per tutte le mamme.

 

Video: festa della mamma 2018

 

Medea: un esperimento drammaturgico riuscito

Anche quest’anno abbiamo rinnovato quella che è ormai diventata una vera e propria tradizione del nostro istituto: la messa in scena di un’opera teatrale dell’antichità classica.
L’8 maggio, presso il teatro 4éme Art di Tunisi, i nostri allievi del liceo hanno rappresentato la Medea, in un riadattamento che univa scene tratte dalle omonime opere di Euripide, Seneca, Corrado Alvaro e Christa Woolf.
Lo spettacolo è stato il frutto di un lavoro durato mesi e che ci ha visti impegnati nello studio attento dei testi, nella raffinata ricerca scenografica e nella minuziosa realizzazione dei costumi.
Le reazioni entusiaste del pubblico e le parole di sua eccellenza l’Ambasciatore Italiano, Lorenzo Fanara, che ha preso il microfono a conclusione della serata, ci hanno commossi e riempito di orgoglio, perché questo spettacolo per noi non è mai stato una semplice recita di fine anno.
Ciò che abbiamo voluto portare sul palcoscenico è stato piuttosto un’ideale di scuola che va ben oltre le lezioni in aula e che per noi significa anche e soprattutto curiosità intellettuale e approfondimento, passione e dedizione, responsabilità e condivisione.
Il nostro grazie va quindi a tutti quelli che hanno reso possibile questo lavoro: dall’Istituto Italiano di Cultura che ha patrocinato l’evento, alla direzione scolastica che lo ha fortemente voluto; dagli studenti che hanno animato il progetto, alle loro famiglie, così calorose in mezzo al pubblico; dai professori direttamente coinvolti a tutto il personale scolastico che li ha sostenuti.

 

 

 

LXXV anniversario dalla battaglia di Takrouna

Oggi, 24 aprile 2018, è il LXXV anniversario dalla battaglia di Takrouna e i nostri alunni hanno partecipato alla commemorazione dei soldati caduti, cantando l’inno tunisino e l’inno italiano, alla presenza di Sua Eccellenza l’Ambasciatore Lorenzo Fanara e degli ufficiali italiani e tunisini.

La nostra presenza in questo luogo oggi è innanzitutto un atto dovuto di memoria, ma assume anche il significato di un impegno preso per il futuro, affinché le ingiustizie e le violenze del passato non si ripetano mai più.

Scuole medie: stage linguistico a Malta

La nostra scuola punta da sempre sull’internazionalizzazione, con un’offerta formativa di ben 4 lingue. È proprio in questa prospettiva che siamo partiti con i nostri alunni delle medie per un viaggio-studio a Malta, con pernottamento in famiglia, per potenziare al massimo l’uso vivo dell’inglese.
Il soggiorno ci ha visti impegnati, al mattino, in un corso d’inglese intensivo e, al pomeriggio, in una serie di visite guidate. È stata quindi anche un’occasione per scoprire Malta, visitarne la capitale, ammirare i quadri di Caravaggio, passeggiare per la città vecchia ed esplorare la natura selvaggia dell’isola di Comino.
Ma ciò che è più difficile raccontare è come questo viaggio ci ha cambiati sul piano umano. Perché un viaggio è anche questo: è lo stare insieme 7 giorni su 7, è l’affrontare insieme i piccoli problemi quotidiani, è il ritornare a casa insieme, più uniti di prima.

 

Omar Bellicini presenta agli studenti ”Nella mente di un terrorista”, suo ultimo libro

Omar Bellicini, giornalista ed ex allievo del nostro istituto, ha presentato agli studenti del liceo il suo ultimo libro, ”Nella mente di un terrorista”. L’incontro è stato una magnifica occasione di dibattito e confronto su temi di scottante attualità.

Rispondendo alle nostre domande, Omar ci ha aiutato a far luce su un fenomeno complesso, come quello dei giovani adescati sui social network e arruolati come combattenti dell’Isis. Insieme ci siamo interrogati sulle fragilità dell’Occidente e ci siamo confrontati in maniera propositiva sul contrasto a questo fenomeno.

Nelle parole di Omar c’è un messaggio in particolare che ci è rimasto impresso. L’idea che noi giovani (e soprattutto noi che viviamo e conosciamo il mondo arabo dall’interno) saremo presto chiamati a svolgere un ruolo di ”mediatori”, per favorire quel dialogo tra culture che è senza dubbio una potente arma di lotta contro il terrorismo.

A presto e grazie, Omar!

Pi greco Day 2018

 

Quattro ragazzi di I, II e III media del nostro istituto, coordinati dalla Prof.ssa Masuccio, hanno partecipato al “Pi Greco DAY 2018”, quiz online di matematica promosso dal MIUR – Ministero dell’Istruzione dell’ Università e della Ricerca, con lo scopo di celebrare la costante più famosa del mondo e con la finalità di avvicinare tutti i giovani al mondo della matematica.

Matematici e fisici hanno reso omaggio al 3,14 con una serie di iniziative il 14 marzo, in quanto scrivendo tale data secondo la consuetudine di gran parte del mondo anglosassone di indicare prima il mese e poi il giorno, si ottiene 3.14.

 

Cerimonia di saluto a S. E. l’ambasciatore Raimondo De Cardona e consegna del volume “501 disegni a sei mani”

Lunedì 19 Marzo si è svolta nel nostro istituto la cerimonia di saluto a Sua Eccellenza l’ambasciatore Raimondo De Cardona che, a conclusione del suo mandato, lascia la Tunisia.

In questa occasione è stato consegnato agli alunni della scuola primaria e secondaria di primo livello il volume “501 disegni a sei mani: Venezia, Tunisi, Rabat, Hewitt”, a cura della giornalista Nadia De Lazzari.

A due dei nostri studenti è stato consegnato un premio speciale per il miglior elaborato.

 Visita didattica al sito archeologico di Cartagine

Una lezione di storia, arte e letteratura, per i nostri studenti del liceo sul sito di Cartagine: tra le misteriose steli dei tophet, dove furono seppellite le ceneri di migliaia di bambini; lungo le banchine dei porti punici, dove le navi di tutto il Mediterraneo approdavano per vendere prodotti di terre lontane; tra i ruderi maestosi delle terme romane, dove sia nobili che schiavi si immergevano nei caldaria; sui grandoni dell’antico teatro, che dopo duemila anni non ha ancora smesso di essere un luogo di vita e di cultura; e nella villa romana sulle colline, dove si può ammirare la perizia degli antichi mosaicisti, che ne decorarono i pavimenti.

È questo il modo in cui noi dell’Hodierna concepiamo lo studio, perché è proprio la fatica che fai tutti i giorni sui libri che ti permette di emozionarti davanti ad una pietra qualsiasi, in mezzo ai resti abbandonati di una città crollata duemila anni fa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giornata mondiale della lotta alla violenza sulle donne

L’ISI Hodierna di Tunisi celebra  la Giornata mondiale della lotta alla violenza sulle donne.

 

 

 

 

 

 

 

 

I rappresentanti di Istituto hanno aperto l’assemblea ricordando l’importanza del #25Novembre come giornata di lotta alla violenza contro le donne. I vari rappresentanti di classe hanno tenuto delle presentazioni e distribuito materiale per approfondire il tema della violenza nelle sue varie sfaccettature.

I LICEO: la violenza sessuale

II LICEO: violenza sociale e discriminazione

III LICEO: violenza fisica

IV LICEO: violenza psicologica

Durante l’assemblea sono stati proiettati di alcuni cortometraggi della rassegna “MaiPiùViolenzaSulleDonne”. La Prof.ssa Alessandra Palombieri ha parlato agli studenti dell’artista Elina Chauvet e della sua installazione “Zapatos rojos”, riproposta nelle piazze di tante città italiane in ricordo delle donne vittime di femminicidio.

 

 

 

 

 

 

 

 

Per approfondire il tema, gli studenti hanno invitato il dott. Fabio Ghia, ammiraglio della Marina Militare Italiana e presidente dell’Associazione A.N.F.E. Il dott. Ghia ha discusso con gli studenti, soffermandosi in particolare sulla violenza di cui sono vittima le donne migranti.

Come gesto di protesta simbolica contro la violenza sulle donne, gli studenti hanno distribuito e indossato dei semplici braccialetti di filo rosso. Infine, come molte altre scuole italiane, anche il nostro istituto ha aderito alla campagna #NonUnaDiMeno (promossa da donne che lottano contro il #femminicidio) e alla campagna #NoiNo (promossa da uomini che hanno detto no alla violenza sulle donne).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Piano dell’offerta formativa A. S. 2017/18

Scarica l’aggiornamento PTOF A.S. 2017/18

 

 

 

Progetto ESABAC

Dall’anno scolastico 2015-2016 il Liceo Scientifico dell’ISI G.B Hodierna di Tunisi ci è stato incluso nel programma ESABAC mediante l’attivazione del percorso di formazione integrata previsto dall’accordo sull’esame di maturità congiunto Italia – Francia (accordo firmato il 24 febbraio 2009 dai rispettivi ministri dell’Istruzione).

L’Accordo culturale italo-francese prevede il rilascio del diploma italiano di fine ciclo secondario (Esame di Stato) congiuntamente a  quello di   “Baccalauréat” francese, per permettere agli allievi di iscriversi all’Università di entrambi i paesi.